Premio medio RCA: a dicembre 2020 diminuzione del 5,5%

Roma – Sono stati resi noti i dati relativi Ania relativi all’andamento del premio medio per la copertura R.C. Auto per i contratti che sono giunti a rinnovo nel mese di dicembre 2020.

Per il totale dei contratti, il premio medio delle polizze rinnovate prima delle tasse è risultato ancora in diminuzione, tra dicembre 2019 e dicembre 2020, da 370 a 350 euro; il calo è stato pari a 20 euro in valore assoluto e a -5,5% in valore percentuale.

Ha contribuito a tale decremento la scontistica dei premi che molte compagnie stanno applicando al rinnovo della polizza a favore degli assicurati per riconoscere in qualche
misura il mancato utilizzo del mezzo a seguito del divieto di circolazione imposto dalle misure restrittive per la pandemia da Covid-19. In particolare, il premio medio delle autovetture risulta, nello stesso periodo, in riduzione del 5,8%, passando da 356 a 335 euro. In diminuzione anche il premio medio dei motocicli, che segnano una riduzione del 5,2% (da 258 a 245 euro). Continua il calo anche per il premio medio dei ciclomotori
(-2,8%), che a dicembre 2020 è pari a 168 euro (era 173 euro a dicembre 2019).

Prosegue, quindi, anche se per la forte influenza di un fattore esogeno, il calo dei premi medi R.C. Auto e la flessione del mese di dicembre (-5,5%), protrae il più lungo periodo di riduzione che il mercato italiano abbia mai registrato e che ha avuto inizio nell’autunno del 2012.

Da quando è stata avviata la rilevazione, il premio medio per il totale dei veicoli ha registrato il seguente andamento:
• in valore assoluto si è passati dai 456 euro pagati in media nel 2012 a 335 euro nella media del 2020. In otto anni, quindi, il premio medio si è ridotto di 121 euro; le riduzioni
(rispetto all’anno precedente) sono state le seguenti: -19  euro nel 2013, -26 euro nel 2014, -25 euro nel 2015, -19 euro nel 2016, -10 euro nel 2017, -4 euro nel 2018 e nel
2019 e -13 euro nel 2020;
• in termini percentuali il premio medio è diminuito del 26,4% dal 2012 al 2020, con un tasso di riduzione che, nel corso dell’anno appena concluso, ha visto un’accelerazione
per effetto della scontistica riconosciuta dalle imprese di assicurazioni per il non utilizzo dei mezzi di trasporto privati a causa del lockdown: -4,2% nel 2013, -6,0% nel 2014, -6,1% nel 2015, -4,9% nel 2016 e -2,8% nel 2017, -1,0% nel 2018, -1,1% nel 2019 e -3,8% nel 2020.

Comments are closed.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy